La Gazzetta del Turismo

Spazio sostenitore


La Gazzetta del Turismo è un aggregatore di notizie, cerca in rete le notizie per te e le convoglia qui, viene aggiornata senza alcuna periodicità per cui non è considerabile una testata giornalistica

La Gazzetta del Turismo non è responsabile della veridicità delle notizie riportate. Per informazioni sulle notizie riportate nella sezione lavoro fare riferimento esclusivamente al link riportato nella notizia stessa.


 

La Cucina di Marco

I giorni scorsi, quando il vortice ciclonico iberico prendeva forma, alcuni modelli matematici ad alta risoluzione ipotizzavano condizioni meteo estreme a causa dello sviluppo di un cosiddetto MEDICANE o “uragano mediterraneo”.

 

Passati alcuni giorni, ecco l’argomento torna alla ribalta. Quel che rimaneva del Vortice si è riorganizzato a ridosso delle coste libiche, laddove le acque letteralmente “roventi” del Mediterraneo hanno fornito l’energia termica necessaria alla rivitalizzazione. Non solo, procedendo su acque superficiali che fanno misurare 27-28°C (stiamo parlando di 2°C circa al di sopra della media di lungo periodo e quando si parla di mari 2°C vi assicuriamo che sono tanti) ma che sul Mediterraneo orientale raggiungono – pensate un po’ – addirittura picchi di 30°C!

 

imagePossibile uragano mediterraneo, o MEDICANE, sullo Ionio.

 

Osservando diverse mappe, è probabile che si sviluppi un ciclone a nucleo caldo e quindi una struttura in tutto e per tutto paragonabile ai temibili uragani atlantici. Nelle prossime 24-36 ore dovrebbe ulteriormente rafforzarsi e potrebbe formarsi un MEDICANE tra le coste della Libia e della Sicilia. A quel punto si dirigerà verso la Grecia, dove potrebbe abbattersi tra giovedì sera e venerdì mattina.

 

Dando uno sguardo alle temperature alla quota isobarica 850 mbar è abbastanza facile individuare le classiche caratteristiche del ciclone a nucleo caldo, elemento che sarebbe indispensabile per classificarlo come Uragano Mediterraneo. Se il MEDICANE Cassilda dovesse svilupparsi, potrebbe dar luogo a venti potenzialmente distruttivi. I modelli matematici ECMWF e GFS ipotizzano raffiche a 200 km/h circa, mentre il modello ad alta risoluzione ICON-UE è il più cattivo, proponendo venti ancor più violenti lungo la costa occidentale della Grecia. Parliamo di raffiche sino a 225 km/h!

 

Non scherzerà neppure la pioggia, ICON infatti prevede da 200 a 400 mm di pioggia totale in un periodo di 48-72 ore. Quantità ancora più elevate potrebbero colpire alcune aree a causa dell’orografia locale (pioggia orografica).

 

Possiamo concludere dicendo che il potenziale per la nascita di un Uragano Mediterraneo potenzialmente devastante c’è tutto, ma l’esatta traiettoria dell’eventuale MEDICANE è ancora incerta. Andrà monitorato, qualora dovesse realmente formarsi, step by step. Anche perché potrebbe portare fenomeni localmente violenti sulle nostre regioni ioniche. Restate sintonizzati!

 

METEO CITTÀ– ANCONA– AOSTA– BARI– BOLOGNA– CAGLIARI– CAMPOBASSO– CATANZARO– FIRENZE– GENOVA– L’AQUILA– MILANO– NAPOLI– PALERMO– PERUGIA– POTENZA– ROMA– TORINO– TRENTO– TRIESTE– VENEZIA

TUTTE LE ALTRE LOCALITÀ ED I BOLLETTINI METEOPrevisioni meteo ITALIA ed tutto il Mondo

The post Il probabile MEDICANE (Uragano Mediterraneo) Cassilda fa paura appeared first on Meteo Giornale.

Read more https://www.meteogiornale.it/news/2020/09/il-probabile-medicane-uragano-mediterraneo-cassilda-fa-paura/

La Cucina di Marco


Segnala il tuo evento

Aggiungi un evento è facile e gratis !!! 

CLICCA QUI

Aggiungi evento

 


Collaboriamo


Sei un Comune, una Proloco o una Associazione
interessata a portare nel tuo territorio 
ExpoNoi e il Festival del Gusto e della Cultura Italiana ?
Contattaci senza impegno!!! --> CLICCA QUI

Collaboriamo


Newsletter

Appassionato di Mercatini ? Vuoi essere informato sui mercatini da visitare ? Iscriviti alla nostra newsletter!
newsletter

ISCRIVITI ORA


Collabora con noi!!!

Collabora con noi! Pubblica le tue esperienze e le tue avventure alla ricerca del luoghi più misteriosi e magici d'Italia. 

CLICCA QUI

Collabora con noi